I rimedi della nonna per essere più belle :)

Ciao!

Vi è mai capitato di parlare con le vostre nonne o le vostre zie e percepire una certa saggezza ormai perduta?!

Vi hanno mai trasmesso dei piccoli segreti per sembrare più belle e giovani?

Ho pensato di scrivervi questo articolo proprio per permettervi di scambiare trucchi, aneddoti e perché no, facili soluzioni da mettere in pratica, ricordandoci che l’esperienza è la migliore maestra di bellezza! 😉

Cominciamo subito!!!

Olio di ricino: per unghie e capelli

olioricino_magentina

L’olio di ricino non sarà il massimo per odore e consistenza, ma è un ottimo alleato per unghie e capelli. Per usarlo al meglio, bisogna massaggiare i capelli, facendo un impacco, lasciandolo per qualche minuto e proteggendo i capelli con una cuffietta, anche di quelle che si usano sotto la doccia! L’olio di ricino è utile anche come rinforzante per le unghie, soprattutto se a questo si uniscono delle gocce di limone. Molte ragazze, poi, lo usano anche come rinforzante per le ciglia. Voi l’avete mai provato?! 🙂  Per applicarlo, sarebbe meglio utilizzare uno scovolino in disuso, di quelli che troviamo nei mascara.

Acqua fredda dall’effetto tonificante

acqua1

Dopo un’intensa giornata e anche dopo una doccia calda, dovremmo abituarci a dirigere un ultimo getto freddo sul corpo, soprattutto verso seno, cosce e glutei. Contribuirà alla tonicità dei tessuti e con il tempo diventerà un piacevole rito in grado di energizzarci. L’acqua fredda, inoltre, stimola la circolazione e chiude i pori del viso, dilatati dal calore dell’acqua calda.

L’amido di riso

amido-di-riso-per-bagno

L’amido di riso è un potente antinfiammatorio che ci aiuta a mantenere la pelle morbida. Se abbiamo una vasca da bagno basterà sciogliere qualche cucchiaio nell’acqua, altrimenti usiamolo nella doccia, diluendo un po’ l’amido, in modo da creare una pasta che potremo massaggiare sull’epidermide.

Il pediluvio

Pediluvio

Quante volte tornate stanche, dopo un’intera giornata di lavoro, con lo stress a mille e con le gambe appesantite?! Per darci sollievo, basta ritagliare un po’ di tempo per noi, almeno la sera! Il pediluvio può venirci incontro:  in una bacinella facciamo sciogliere del bicarbonato in acqua tiepida e immergiamo i piedi. Possiamo aggiungere qualche goccia di un’essenza che ci permetta di rilassarci ancora di più, grazie al suo profumo. Massaggiamo i piedi ancora umidi con qualche goccia di un olio naturale, che li idraterà. Possiamo massaggiare i piedi anche con una un’abbondante crema nutritiva e, successivamente, mettiamo un paio di calzini, da togliere la mattina dopo. Usiamo lo stesso accorgimento per le mani. Non importa avere lo smalto: è, invece, molto importante prendersi cura delle nostre mani con forbicine, crema, lima. Ora della buona notte? Dormire con un cuscino sotto le gambe risulterà defatigante e avrà effetto sulla circolazione.

Le maschere fai da te

Fai-da-te-maschera-al-miele-pelle-bellissima_o_su_horizontal_fixed

Miele, latte, yogurt, frutta sono ingredienti non solo buoni ma anche utilissimi. Schiacciamo un kiwi (oppure un altro frutto di stagione) e mescoliamo con un cucchiaio di yogurt per un effetto idratante. D’inverno, nei giorni più freddi, possiamo stemperare qualche cucchiaio di miele, antibiotico naturale, con del latte o yogurt: la pelle starà meglio meglio in un attimo.

Scottature e olio d’oliva

Olio_Oliva

Vi è mai capitato di bruciarvi sotto al sole, soprattutto in quelle zone più esposte come il naso e le spalle? In questi casi, possiamo mettere delle gocce di olio d’oliva in una ciotolina, unendovi qualche goccia di acqua naturale. Cominciamo a battere entrambi, mescolandoli come se dovessimo battere un uovo per una frittata. Il composto diventerà verdastro e gelatinoso, grazie all’impossibilità dei due elementi di fondersi completamente l’uno con l’altro. Una volta messo in frigo, il composto diventerà ancora più gelatinoso, risultando un ottimo prodotto lenitivo per scottature e infiammazioni.

E voi conoscete qualche rimedio antico?! 🙂 Se sì, volete condividerlo qui con un commento?! 🙂

Lascia un commento